DIGITALIZZAZIONE DELLA RICHIESTA E DEL RILASCIO DEI CERTIFICATI DI CIRCOLAZIONE EUR 1 – EUR MED – ATR

DIGITALIZZAZIONE DELLA RICHIESTA E DEL RILASCIO DEI CERTIFICATI DI CIRCOLAZIONE EUR 1 – EUR MED – ATR

DIGITALIZZAZIONE DELLA RICHIESTA E DEL RILASCIO DEI CERTIFICATI DI CIRCOLAZIONE EUR 1 – EUR MED – ATR
In ottemperanza con la Circolare dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli del 28 ottobre 2020, le istruzioni tecnico-operative, per l’utilizzo della nuova procedura digitalizzata, consente di innescare la richiesta del certificato direttamente nella dichiarazione doganale di esportazione (solo per quelli del momento e non a posteriori).
La richiesta del certificato viene perfezionata solo se la dichiarazione doganale di esportazione:
• Viene registrata in AIDA;
• Genera il certificato, lo registra in un apposito archivio e lo rende stampabile su modelli/formulari tipografici previsti dalla normativa vigente.
Il certificato:
• deve essere stampato;
• vanno utilizzati i modelli/formulari previdimati oppure viene presentato all’Ufficio doganale dove è presentata la dichiarazione doganale di esportazione per l’apposizione del timbro e firma;
• è identificato mediante un codice univoco;
• viene stampato in basso a sinistra un link, comprensivo del codice univoco, al fine di poterne verificare l’esistenza e la validità tramite un servizio dedicato nel portale dell’Agenzia.
In fase di preparazione della dichiarazione doganale di esportazione, il dichiarante inserisce i seguenti codici:
26YY per la richiesta del certificato di circolazione delle merci EUR1;
27YY per la richiesta del certificato di circolazione delle merci ATR;
28YY per la richiesta del certificato di circolazione delle merci EURMED.
GENERAZIONE E REGISTRAZIONE DEL CERTIFICATO: il sistema telematico doganale predispone un file in formato PDF che dovrà essere utilizzato dal dichiarante per la stampa sui modelli/formulari tipografici:
tipo certificato + MRN della dichiarazione di esportazione:
A= per il certificato EUR1
B= per il certificato ATR
C= per il certificato EURMED

DOWNLOAD DEL FILE CONTENENTE I DATI DEL CERTIFICATO PER LA STAMPA SUI MODELLI/FORMULARI TIPOGRAFICI, del file in formato PDF, contenente i dati del certificato da stampare, si scaricano accedendo a PUDM “Consultazione della dichiarazione e upload fascicolo”, colonna Cert.Export, solamente per la dichiarazione di esportazione per cui è stato richiesto il certificato nella casella 30 sigla FE (utilizzo del fascicolo elettronico).

La richiesta del certificato di origine preferenziale EUR1 Full Digital e’ possibile, al momento, solo per esportazioni verso la SVIZZERA:
il dichiarante inserisce i codici documento, per ciascun articolo (singolo) del data element Documenti (casella 44) 31YY.
Solo in questo caso, non serve la stampa del PDF in modelli/formulari tipografici previsti dalla normativa vigente.
Al certificato digitale viene rilasciato un QR CODE. In caso di rettifica della dichiarazione doganale, si rettifica il certificato stesso, lo stesso per l’invalidamento.
Non è necessario richiedere un duplicato del certificato EUR1, in quanto è sempre disponibile nel PUDM/Consultazione della dichiarazione e upload del fascicolo “Cert. Export”.
Allegato notizia – Nota ADM prot. 402148/RU del 09/11/2020_Uffico processo/sviluppo e servizi

Ultime News

UTILIZZO DI ALCOLE ETILICO DENATURATO, USI INDUSTRIALI, AD ACCISA ESENTE (DM 524/96 art. 2)

UTILIZZO DI ALCOLE ETILICO DENATURATO, USI INDUSTRIALI, AD ACCISA ESENTE (DM 524/96 art. 2)

I nostri Uffici hanno seguito dei casi e sperano di fare cosa utile nel portare a conoscenza le Aziende, di questa particolare procedura riguardante le accise, necessaria e vincolante. Le Aziende che intendono utilizzare NC 22072000 S115, alcole etilico denaturato con formula speciale diversa da quelle...

MODLITA’ DI COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI IMPORTAZIONE CON RICHIESTA DI PRELIEVO DI QUOTE

MODLITA’ DI COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI IMPORTAZIONE CON RICHIESTA DI PRELIEVO DI QUOTE

MODLITA’ DI COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI IMPORTAZIONE CON RICHIESTA DI PRELIEVO DI QUOTELa Direzione dell’Agenzia Dogane e Monopoli ha informato che, dal 1°aprile 2024, è possibile avvalersi, già in fase di invio della dichiarazione doganale e...

CORRETTA INDICAZIONE DEI CERTIFICATI SANITARI E OZONO NELLE DICHIARAZIONI DOGANALI DI IMPORTAZIONE

Con l’Avviso del 26/03/2024, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha informato che, dal 14 aprile 2024, è attiva la connessione tra i sistemi informatici centrali della Commissione Europea CERTEX (European Union Custom Single Window Certificate Exchange) e TRACES (Trade...

ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO MERCI UE-NUOVA ZELANDA

ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO MERCI UE-NUOVA ZELANDA

Con la GUUE L 866 del 25 marzo 2024, è stato pubblicato l’accordo di libero scambio UE-Nuova Zelanda. È ammessa l’attestazione di origine nella fattura commerciale (numero REX), indipendentemente dall’importo, valevole per singola spedizione o per un...

DOCUMENTI T2L O T2LF ELETTRONICI DAL 1° MARZO 2024

SISTEMA POUS (PROOF OF UNION STATUS)

Dal 1°marzo 2024, l’acquisizione e l’emissione di documenti T2L O T2LF deve avvenire in modo elettronico, eliminando la forma cartacea, attraverso il portale UE: https://customs.ec.europa.eu/gtp/  “Richiesta di convalida” L’operatore...

LA e-CMR ELETTRONICA ARRIVA IN ITALIA ENTRO IL 2024

LA e-CMR ELETTRONICA ARRIVA IN ITALIA ENTRO IL 2024

I nostri Uffici hanno partecipato ad un interessante Seminario dell'UfficioTrasporti di Confindustria Veneto Est, lo scorso 27 febbraio 2024, in cui è sono state fornite indicazioni sull’autotrasporto internazionale di merci: documenti e controlli su strada.E’ stato...

AGGIORNAMENTO DUAL-USE

AGGIORNAMENTO DUAL-USE Il Regolamento (UE) n. 2616 del 15 settembre 2023 ha sostituito il Regolamento UE n. 996 del 23 febbraio 2023. Si invitano le Aziende a controllare che i propri prodotti non rientrino nell’elenco o eventualmente procedere con la richiesta della licenza per l’esportazione. https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=OJ:L_202302616  

CONTROLLI SUL MATERIALE DA IMBALLAGGIO IN LEGNO PROVENIENTE DA BIELORUSSIA, CINA, CINA, INDIA

Con il Reg.to di esecuzione UE n. 288 del 18 gennaio 2024, GUUE L19 gennaio 2024, la Commissione UE (siglato Ursula Von Der Leyen), ha stabilito di mantenere la frequenza dei controlli fitosanitari sugli imballaggi di legno utilizzati per sostenere, proteggere o trasportare i prodotti, la cui NC è...

Tutte le news