Per tutte le pratiche delle vostre spedizioni... un'azienda vi può aiutare

Consulsped Srl - Società di spedizioni

ConsulspedWeb

È attivo il nuovo servizio innovativo offerto da CAD Europa Srl e Consulsped Srl in conformità alle recenti disposizioni. Il software permette alle Aziende Clienti di consultare la lista delle dichiarazioni doganali, scaricare documenti legati alle operazioni doganali, anche emesse da altre dogane, estrarre dati in formato Excel e visualizzare visti uscire MRN, evidenziando operazioni non concluse.

Accedi al servizio ConsulspedWeb

CONSULSPED SRL - Operatore Economico Autorizzato (AEO) è una Casa di Spedizioni con 40 anni di esperienza del settore e, oltre alle operazioni doganali presso i propri Uffici, in collaborazione con C.A.D. EUROPA Srl, può sdoganare per conto del Cliente presso lo stabilimento di quest’ultimo senza spostare la merce.

A questi, si aggiungono i seguenti servizi: deposito doganale, telematizzazione accise, presentazione dei listing INTRASTAT, e ogni altra operazione collegata ai servizi doganali, consulenza doganale e accise, accompagnamento all’ottenimento dell’Autorizzazione AEO (Customs/Security) e corsi di formazione tecnico-pratici.

I nostri Corsi di Formazione

I nostri corsi tecnico-pratici si rivolgono ad operatori interessati ad acquisire sicurezza e affidabilità documentale verso il cliente estero.

Le domande che ogni operatore, prima di lavorare con l’estero dovrebbe rivolgersi, sono:

  • Sono preparato in questo argomento?
  • Posso operare tranquillamente senza chiedere l’intervento di un consulente?

Ultime News

UTILIZZO DI ALCOLE ETILICO DENATURATO, USI INDUSTRIALI, AD ACCISA ESENTE (DM 524/96 art. 2)

UTILIZZO DI ALCOLE ETILICO DENATURATO, USI INDUSTRIALI, AD ACCISA ESENTE (DM 524/96 art. 2)

I nostri Uffici hanno seguito dei casi e sperano di fare cosa utile nel portare a conoscenza le Aziende, di questa particolare procedura riguardante le accise, necessaria e vincolante.
Le Aziende che intendono utilizzare NC 22072000 S115, alcole etilico denaturato con formula speciale diversa da quelle ammesse per legge dallo Stato, in usi industriali che perverrebbe da fornitore italiano già denaturato, devono prima di fare l’acquisto chiedere una autorizzazione e seguire una stretta procedura (Applicazione art. 27 comma 3 del D. L.vo n. 504/95 e DM n. 524/96 art. 2 comma 1), come segue:

  1. Inviare PEC all’Ufficio delle dogane competente sul deposito con istanza di richiesta autorizzazione all’impiego, corredata da formulazione di denaturazione da autorizzare, su carta intestata, descrizione dell’impiego nel processo produttivo, uso e funzione che ne verrà dato; DM n. 524/96 art. 3, che così recita “Previa autorizzazione dell'amministrazione finanziaria, le suddette formulazioni possono essere utilizzate per correlazioni  diverse da quelle sopra specificate; analogamente, può essere autorizzata la denaturazione con altre sostanze ammesse negli Stati membri dell'Unione europea”; 
  2. L’Ufficio delle dogane si consulta con la Superiore Direzione Antifrode – Ufficio Laboratori – Roma che esprime un parere tecnico vincolante scritto. Per essere autorizzati, i denaturanti proposti dalla Società utilizzatrice (solitamente 2) devono avere entrambe le seguenti caratteristiche:
    • rendere l’alcole etilico inadatto al consumo (dissuadere dall’ingestione);
    • tali da marcare (markers chimici) cioè essere difficilmente separabile con metodi chimici fisici (es. non deve essere facilmente eliminabile per ebollizione ad alte temperature, etc.);
  3. Il parere tecnico della Superiore Direzione Antifrode – Ufficio Laboratori – Roma è vincolante e, se sfavorevole, considerata la pericolosità fiscale ad esempio manca uno dei requisiti già menzionati, l’Ufficio delle dogane competente invia alla Società istante, un PREAVVISO DI RIGETTO VIA PEC dell’istanza di autorizzazione del punto 1 e concede 10 giorni per presentare delle osservazioni scritte e proporre una ulteriore formulazione di denaturante in linea con i principi espressi nel parere tecnico.

Le formulazioni e gli usi autorizzati per legge, li trovate nel DM524/96 art. 2 comma 2 e 4., qui allegato. Ne consegue che l’uso della formulazione ammessa in un settore diverso da quello contemplato, va soggetto alla procedura autorizzativa di cui si parla.
Il prelievo di campioni con invio al laboratorio in questa fase non è richiesto. Solo successivamente, qualora l’Ufficio delle dogane, volesse verificare il perdurare della formula di denaturazione, lo può fare di propria iniziativa.
Qualora il parere tecnico della Superiore Direzione Antifrode – Ufficio Laboratori – Roma fosse sfavorevole, l’alcole etilico denaturato verrà acquistata con documento DAS ad accisa assolta e va richiesta la licenza accise per opificio/deposito/utilizzo ad imposta assolta (tipo X).
Qualora il parere tecnico fosse favorevole, l’alcole verrà acquistato con documento e-AD telematico, ad accisa esente e rilasciato il codice di destinatario registrato (tipo A) e probabilmente opificio/deposito/utilizzo ad imposta assolta (tipo X).

Consigliamo di prendersi per tempo. I nostri Uffici sono a disposizione per fornire assistenza.

Allegato DM n. 524/96 art. 2 Impiego alcole etilico denaturato speciale usi esenti da accisa

Per informazioni: Barbara Cecconato

MODLITA’ DI COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI IMPORTAZIONE CON RICHIESTA DI PRELIEVO DI QUOTE

MODLITA’ DI COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI IMPORTAZIONE CON RICHIESTA DI PRELIEVO DI QUOTE

MODLITA’ DI COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE DI IMPORTAZIONE CON RICHIESTA DI PRELIEVO DI QUOTELa Direzione dell’Agenzia Dogane e Monopoli ha informato che, dal 1°aprile 2024, è possibile avvalersi, già in fase di invio della dichiarazione doganale e...

CORRETTA INDICAZIONE DEI CERTIFICATI SANITARI E OZONO NELLE DICHIARAZIONI DOGANALI DI IMPORTAZIONE

Con l’Avviso del 26/03/2024, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha informato che, dal 14 aprile 2024, è attiva la connessione tra i sistemi informatici centrali della Commissione Europea CERTEX (European Union Custom Single Window Certificate Exchange) e TRACES (Trade...

ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO MERCI UE-NUOVA ZELANDA

ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO MERCI UE-NUOVA ZELANDA

Con la GUUE L 866 del 25 marzo 2024, è stato pubblicato l’accordo di libero scambio UE-Nuova Zelanda. È ammessa l’attestazione di origine nella fattura commerciale (numero REX), indipendentemente dall’importo, valevole per singola spedizione o per un...

DOCUMENTI T2L O T2LF ELETTRONICI DAL 1° MARZO 2024

SISTEMA POUS (PROOF OF UNION STATUS)

Dal 1°marzo 2024, l’acquisizione e l’emissione di documenti T2L O T2LF deve avvenire in modo elettronico, eliminando la forma cartacea, attraverso il portale UE: https://customs.ec.europa.eu/gtp/  “Richiesta di convalida” L’operatore...

LA e-CMR ELETTRONICA ARRIVA IN ITALIA ENTRO IL 2024

LA e-CMR ELETTRONICA ARRIVA IN ITALIA ENTRO IL 2024

I nostri Uffici hanno partecipato ad un interessante Seminario dell'UfficioTrasporti di Confindustria Veneto Est, lo scorso 27 febbraio 2024, in cui è sono state fornite indicazioni sull’autotrasporto internazionale di merci: documenti e controlli su strada.E’ stato...

AGGIORNAMENTO DUAL-USE

AGGIORNAMENTO DUAL-USE Il Regolamento (UE) n. 2616 del 15 settembre 2023 ha sostituito il Regolamento UE n. 996 del 23 febbraio 2023. Si invitano le Aziende a controllare che i propri prodotti non rientrino nell’elenco o eventualmente procedere con la richiesta della licenza per l’esportazione. https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=OJ:L_202302616  

CONTROLLI SUL MATERIALE DA IMBALLAGGIO IN LEGNO PROVENIENTE DA BIELORUSSIA, CINA, CINA, INDIA

Con il Reg.to di esecuzione UE n. 288 del 18 gennaio 2024, GUUE L19 gennaio 2024, la Commissione UE (siglato Ursula Von Der Leyen), ha stabilito di mantenere la frequenza dei controlli fitosanitari sugli imballaggi di legno utilizzati per sostenere, proteggere o trasportare i prodotti, la cui NC è...

Tutte le news